Decreto Presidenza del Consiglio 8 Marzo 2020 - Circolare Chiarimenti
2975 A seguito della pubblicazione del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 8 marzo, abbiamo inviato una circolare ai soci che qui riportiamo brevemente nelle prescrizioni per le attività commerciali

Prescrizioni per le attività commerciali
(tutte tranne quelle di somministrazione, bar e ristoranti)


Sono consentite le attività commerciali diverse da quelle di bar e ristorazione “ a condizione che il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate strutture dovranno essere chiuse”.


Attività di media e grande distribuzione

"Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali, il gestore dei richiamati esercizi deve comunque predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate strutture andranno chiuse. La chiusura non è disposta per farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari, il cui gestore è richiamato a garantire comunque il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione ”.


Prescrizioni per le attività di somministrazione
(bar e ristorazione)

• Sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle ore 6.00 alle ore 18.00, con obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione









Alleghiamo a tal fine cartellonistica per:

-mantenimento distanza (tutte le attività)

- prevenzione tramite norme igieniche da adottare per tutte le attività di somministrazione (Logo Fipe)

- prevenzione tramite norme igieniche da adottare per tutte le altre attività commerciali (solo logo Confcommercio)








Galleria fotografica
    2975 2977 2979